giovedì, dicembre 13
Home>>Notizie>>Italvolley: svanito il sogno mondiale
NotiziePallavolo

Italvolley: svanito il sogno mondiale

È purtroppo quello che decreta il risultato nella finale dei Mondiali di Giappone 2018 con bonus benvenuto 1xbet: al tie break è la Serbia a esplodere nelle lacrime di gioia per 15 a 12 proprio a favore delle campionesse d’Europa. Con l’amaro in bocca, a pochi passi dalla gioia estrema, si chiude il Mondiale dell’Italia femminile e dopo tutto il cammino e la strepitosa semifinale contro la Cina, in molti, sia tifosi che amanti dello sport speravano in altro esito e soprattutto credevano fortemente nel suo verificarsi. C’è amarezza dunque per l’essere arrivati vicinissimi al riassaporare una gioia che manca da 16 anni.

Il match della finale

L’Italia parte bene con le azzurre che chiudono in vantaggio il primo set per 25 a 21 per le ragazze di mister Davide Mazzanti. Risponde subito la Serbia però in un secondo set velocissimo in cui le azzurre non sembravano essere dall’altra parte della rete, si chiude infatti 25 a 14 a favore della squadra serba in solo 23 minuti. Il risveglio azzurro avviene nel terzo set quando le azzurre si riportano avanti nel match con il 2 a 1, chiudendo proprio il terzo set per 25 a 23 in 23 minuti. Il secondo vantaggio non dura che poco più di mezz’ora e le serbe riagganciano il pareggio, portandosi alla assoluta parità di 2 set a 2. Questo significa una cosa sola. La finale di Giappone 2018 si chiuderà al tie break. Quest’ultimo vede le azzurre in vantaggio al cambio campo per 8 a 7 ma poi, complice la migliore prestazione delle serbe il punteggio finale per 15 a 12 vede esultare la squadra di Mhiajlovic e compagne, oro per la Serbia. Solo argento per le azzurre, ad un soffio da un titolo importantissimo per la nostra nazione.

Il miracolo non si è ripetuto

In semifinale le azzurre hanno sconfitto per 3-2 la Cina, al termine di una partita tiratissima e in bilico fino all’ultimo. Giocherà per il titolo domani contro la Serbia, che nell’altra semifinale ha prevalso sull’Olanda e che nella terza fase di questo torneo iridato aveva battuto le azzurre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *