Volley femminile A2 – Busnago resta coi piedi per terra

Volley femminile A2 – Busnago resta coi piedi per terra

Volley femminile serie A2 - C’è ottimismo in casa Acqua Paradiso Busnago nel dopo Giaveno, ma senza perdere la concretezza. Se infatti l’Acqua Paradiso Busnago ha realizzato, tra le mura domestiche, una buona prestazione fermando sul 3 a 1 Banca Reale Yoyogurt Giaveno, è pur vero che per le brianzole quella di lunedì è stata la prima di una trippletta di appuntamenti piuttosto impegnativa a chiusura del girone di andata, che le vedrà scontrarsi in trasferta con Crema (attualmente seconda a pari merito proprio con Giaveno) e Santa Croce (quarta).

Come spiega il primo allenatore Davide Delmati: “Quella contro Giaveno è stata la prima di tre partite molto difficili, contro tre formazioni in cima alla classifica e papabili per la promozione: con loro, dobbiamo cercare di giocarcela in maniera un po’ sfrontata e a viso aperto, per raggiungere punti utili in vista della Coppa Italia”.

Ecco dunque che l’ottimo risultato ottenuto a Santo Stefano non deve essere visto come un punto di arrivo, ma come una tappa importante del percorso busnaghese, soprattutto in vista della possibilità di agguantare una posizione utile per accedere alla Coppa Italia, alla quale potranno partecipare le prime otto formazioni in classifica.
Vietato quindi montarsi la testa, come continua coach Delmati: “Per quanto mi riguarda, non è cambiato molto rispetto a prima: non dobbiamo illuderci, ma rimanere concentrati e proseguire con costanza il nostro lavoro sia di preparazione sul campo sia di lavoro in palestra, i risultati si potranno vedere più sul lungo periodo. Al di là dell’esito del match, certamente positivo, quello che conta è anche la qualità della prestazione. In questo senso, penso che lunedì abbia funzionato bene la fase di muro-difesa. Abbiamo inoltre ottenuto una buona percentuale al break point, mentre c’è da migliorare la fase di cambio palla. Rispetto alla nostra media in casa, poi, abbiamo commesso qualche errore di troppo in battuta, ma penso che questo sia dovuto al voler forzare un po’ contro una formazione indubbiamente di livello e con giocatrici di qualità, che siamo stati bravi a mettere in difficoltà”.

Il giovane centrale Giulia Bellè conferma la soddisfazione del gruppo: “E’ stata una bella vittoria, l’incontro è stato emozionante dall’inizio alla fine, e siamo molto soddisfatte del risultato. Secondo me è venuto fuori il carattere del gruppo: ci siamo dimostrate unite, e abbiamo affrontato con grinta anche le fasi difficili”.
L’atleta, reduce da un recente intervento al menisco che ha avuto un esito positivo, ribadisce poi l’importanza di non dormire sugli allori: “Anche se il prossimo incontro si terrà l’8 gennaio, non dobbiamo perdere la mentalità della partita. L’allenamento congiunto contro Ornavasso, che faremo domani, penso sarà utile in questo senso, per essere sempre sul pezzo”.

Le arancionere ospiteranno infatti il team di B1 Pallavolo Ornavasso per un allenamento congiunto previsto per domani pomeriggio alle ore 16.30. La compagine piemontese è attualmente capofila della propria serie, e sicuramente rappresenterà un buon test sul campo per le brianzole.

C’è ottimismo in casa arancionera nel dopo Giaveno, ma senza perdere la concretezza. Se infatti l’Acqua Paradiso Busnago ha realizzato, tra le mura domestiche, una buona prestazione fermando sul 3 a 1 Banca Reale Yoyogurt Giaveno, è pur vero che per le brianzole quella di lunedì è stata la prima di una trippletta di appuntamenti piuttosto impegnativa a chiusura del girone di andata, che le vedrà scontrarsi in trasferta con Crema (attualmente seconda a pari merito proprio con Giaveno) e Santa Croce (quarta).

Come spiega il primo allenatore Davide Delmati: “Quella contro Giaveno è stata la prima di tre partite molto difficili, contro tre formazioni in cima alla classifica e papabili per la promozione: con loro, dobbiamo cercare di giocarcela in maniera un po’ sfrontata e a viso aperto, per raggiungere punti utili in vista della Coppa Italia”.

Ecco dunque che l’ottimo risultato ottenuto a Santo Stefano non deve essere visto come un punto di arrivo, ma come una tappa importante del percorso busnaghese, soprattutto in vista della possibilità di agguantare una posizione utile per accedere alla Coppa Italia, alla quale potranno partecipare le prime otto formazioni in classifica.
Vietato quindi montarsi la testa, come continua coach Delmati: “Per quanto mi riguarda, non è cambiato molto rispetto a prima: non dobbiamo illuderci, ma rimanere concentrati e proseguire con costanza il nostro lavoro sia di preparazione sul campo sia di lavoro in palestra, i risultati si potranno vedere più sul lungo periodo. Al di là dell’esito del match, certamente positivo, quello che conta è anche la qualità della prestazione. In questo senso, penso che lunedì abbia funzionato bene la fase di muro-difesa. Abbiamo inoltre ottenuto una buona percentuale al break point, mentre c’è da migliorare la fase di cambio palla. Rispetto alla nostra media in casa, poi, abbiamo commesso qualche errore di troppo in battuta, ma penso che questo sia dovuto al voler forzare un po’ contro una formazione indubbiamente di livello e con giocatrici di qualità, che siamo stati bravi a mettere in difficoltà”.

Il giovane centrale Giulia Bellè conferma la soddisfazione del gruppo: “E’ stata una bella vittoria, l’incontro è stato emozionante dall’inizio alla fine, e siamo molto soddisfatte del risultato. Secondo me è venuto fuori il carattere del gruppo: ci siamo dimostrate unite, e abbiamo affrontato con grinta anche le fasi difficili”.
L’atleta, reduce da un recente intervento al menisco che ha avuto un esito positivo, ribadisce poi l’importanza di non dormire sugli allori: “Anche se il prossimo incontro si terrà l’8 gennaio, non dobbiamo perdere la mentalità della partita. L’allenamento congiunto contro Ornavasso, che faremo domani, penso sarà utile in questo senso, per essere sempre sul pezzo”.

Le arancionere ospiteranno infatti il team di B1 Pallavolo Ornavasso per un allenamento congiunto previsto per domani pomeriggio alle ore 16.30. La compagine piemontese è attualmente capofila della propria serie, e sicuramente rappresenterà un buon test sul campo per le brianzole.

6 Comments

  1. Florinda 29 dicembre 2011 at 19:51 - Reply

    Secondo me dovrebbero dare più spazio proprio alla pallavolo…è sempre lo sport secondo in classifica di tesserati dopo il calcio…solo ke se nn gli danno più spazio nessuno lo può conoscere….qnd c’è qualke partita in tv ad es la Finale Europea ha fatto buoni ascolti e nn è da poco….e se c’è più spazio in tv, la gente andranno di più ai palazzetti! ;-)

  2. Florinda 29 dicembre 2011 at 19:44 - Reply

    Grande Busnagoooooooooooo!!!

  3. Daniele 28 dicembre 2011 at 23:50 - Reply

    Si avete ragione Ragazze,c’è da dire che poi tante squadre sono cittadine o paesi come villa cortese e busto ed è normale che la gente si raduna essendo fieri della propio squadra e paese dove si vive,il problema principalmente è economico tante squadre fanno fatica a fare una squadra o ad iscriversi! Anche se nella pallavolo non è successo solo di recente aimè ma tanti problemi anche in passato vedi la Società di Milano di cui io tifo e abito…

  4. -10- 28 dicembre 2011 at 21:40 - Reply

    ma secondo me non è in crisi il femminile.. però la questione degli spettatori secondo me non è molto da tener conto.. perchè secondo me la gente va a tifare la squadra della città.. quindi se una città ha una squadra in A1 che è femminile va a vederla,la stessa cosa nel maschile..

  5. Daniele 28 dicembre 2011 at 20:55 - Reply

    Parlano di movimento femminile in crisi ma poi nei palazzetti ci sono più spettatori che in quelli maschili…

    • dada 28 dicembre 2011 at 21:54 - Reply

      Non credo che quando si parla di “movimento femminile in crisi” si faccia riferimento al numero degli spettatori, quanto al fatto che, con lo spopolamento di massa di stelle dal nostro campionato, il livello dello stesso si è drammaticamente abbassato rispetto alla stagione passata :( E, se fai caso, anche nelle coppe europee le nostre squadre non stanno esattamente ben figurando :(

Leave A Response