Volley maschile A2 – Città di Castello blocca Castellana Grotte

Volley maschile A2 – Città di Castello blocca Castellana Grotte

Volley maschile serie A2 - Che fosse una gara difficile lo si sapeva e la conferma è arrivata direttamente dal mondoflex di Castellana Grotte dove la Gherardi Svi Città di Castello ha fatto un favore ai cugini di Perugia fermando la marcia della Bcc Nep che ora è al secondo posto in classifica dietro di appena un punto proprio a Perugia vittoriosa nell’anticipo contro Segrate.

Gli umbri trascinati da un super Rosalba sono riusciti a ribaltare una gara cominciata molto bene per i pugliesi che si erano aggiudicati il primo set con relativa facilità ma che nel secondo parziale, rivelatosi poi decisivo ai fini dell’andamento complessivo del match, hanno permesso agli ospiti sbagliando qualcosa di troppo proprio nel finale, di rientrare in una partita che sembrava invece indirizzata verso i lidi gialloblù. Proprio nel secondo set è capitato un altro episodio importante della partita con il palleggiatore ospite Visentin fuori per una distorsione alla caviglia e l’ingresso del suo vice Marini diventando anch’egli protagonista in campo.

LA PARTITA

Partono benissimo gli uomini di Di Pinto che con la battuta di Castellano scavano subito un gap importante, 6-2, due errori consecutivi di Noda Blanco allungano il gap, 10-4, con la New Mater che attacca come solito in scioltezza con Milushev e Rodriguez ; gli umbri provano a reagire ma i tre punti consecutivi che portano dal 12-6 al 12-9 non scalfiscono la fiducia castellanese che rispondono subito dopo con due punti di Elia, 18-12. Milushev e Rodriguez con in mezzo il punto di Lehtonen chiudono il parziale, 25-20.

Il secondo set diventa la chiave di volta della partita; si comincia punto a punto poi una magia di Rodriguez col muro a due avversario fa 6-4, gi risponde Rosalba che reimpatta la partita aiutato da una pestata da seconda linea, 7-7. L’attacco ospite cresce mentre Milushev subisce un calo. Tre errori consecutivi dei gialloblù lanciano in avanti gli uomini di Radici, 12-15, poi sul secondo attacco vincente consecutivo di Rodriguez, Visentin cade male ed è costretto ad uscire causa la gravità della distorsione alla caviglia; entra Marini e la Mater recupera con un break di 5 a 0 grazie anche ai due muri consecutivi di Elia e Rodriguez, 19-17. Lo spagnolo di Castellana favoleggia in attacco e i padroni di casa si portano sul 22-19; il set sembra compromesso per gli ospiti ma arriva il blackout gialloblù che regala ancora e riporta la partita in parità, 23-23; La rimonta galvanizza Castello che cresce in attacco ma soprattutto in difesa mandando in tilt gli automatismi castellanesi che la termine di un emozionante serie di vantaggi devono cedere alla classe di Rosalba che infila i due punti consecutivi del 30-32.

La Bcc Nep accusa il colpo e subisce ora il gioco avversario che sembra infermabile con la difesa biancorossa che tira su qualunque pallone e soprattutto con ogni pallone attaccato che ottiene punto. Il muro su Castellano manda le squadre al primo time obbligatorio, 5-8,poi Rosalba e Giombini creano l’allungo, 10-15. Il cambio di palleggiatore ora sembra giovare agli ospiti che esprimono un gioco semplice, che punta sui migliori attaccanti, ma efficace, inoltre Marini si disimpegna alla grande anche in difesa compattando il reparto. Anche la battuta dei pugliesi non incide come nel primo set; Di Pinto tenta la carta Maric ed il suo è un ingresso positivo perché grazie alla sua verve in attacco i pugliesi arrivano fino al pari 23 ma il solito Rosalba smorza gli entusiasmi di un Pala Grotte che poi assiste all’ennesimo errore che regala il 2-1 agli ospiti.

Nel quarto parziale i gialloblù non riescono a reagire nonostante i cambi di Di Pinto, Maric e Cazzaniga in campo dall’inizio prima di Giosa e Torre, ed il cartellino giallo inflitto a Giombini reo di una scaramuccia verbale al cambio campo. Lo stesso opposto ex Latina lancia i suoi, 4-9, e dall’altra parte non basta il solo Rodriguez in attacco così gli ospiti ne approfittano ed allungano decisamente, 9-19, che diventa il definitivo 15-25, ancora grazie agli attacchi di Giombini che concretizza le ultime difese dei suoi compagni.

Mercoledì si torna in campo per la sfida di Coppa contro Sora ed è la seconda volta che da sconfitta la New Mater ritorna a giocare solo dopo tre giorni, la prima fu dopo lo stop di Corigliano;anche in questo caso una rapida occasione per riscattarsi.

BCC-NEP CASTELLANA GROTTE – GHERARDI SVI CITTà DI CASTELLO 1-3 (25-20, 30-32, 23-25, 15-25)

BCC-NEP CASTELLANA GROTTE: Cazzaniga 1, Elia 8, Ricciardello, Falaschi 1, Castellano 5, Torre, Milushev 17, Rodriguez 25, Salgado 5, Maric 9, Giosa 1, Cicola (L). Non entrati Rinaldi. All. Di Pinto. Batt. Sb. 8, ace 4, muri 10, ric.pos.69%, prf. 52%, attacco 44%

GHERARDI SVI CITTà DI CASTELLO: Dordei, Lehtonen 11, Noda Blanco 15, Marini 1, Visentin 3, Rosalba 20, Piano 9, Vigilante, Di Benedetto, Giombini 22, Romiti (L). Non entrati Lensi, Nardi. All. Radici. Batt.sb.11, ace 3, muri 15, ric.pos. 60%, prf. 45%, attacco 52%

ARBITRI: Astengo, Prati. NOTE – Spettatori 1700, incasso 12000, durata set: 28′, 39′, 30′, 23′; tot: 120′.

Leave A Response