Vista per voi – Acqua Paradiso Monza Brianza – Casa Modena: non basta la rimonta finale dei canarini

Vista per voi – Acqua Paradiso Monza Brianza – Casa Modena:  non basta la rimonta finale dei canarini

Volley maschile serie A1 - Secondo set fuori misura per Casa Modena e buona prestazione dell’Acqua Paradiso Monza Brianza che mette in campo grinta, determinazione e un ottimo muro. I canarini si riprendono nel finale, mettendosi più ordinati a muro e mangiando qualche pallone in più, ma non basta. Vince Monza e si porta sul 2-0.

2 set – Bagnoli prova a cambiare le carte inserendo Piscopo al centro al posto di Yosifov, mentre l’Acqua Paradiso entra in campo con la stessa formazione partita ad inizio gara. Si inizia ancora con Monza avanti. Facundo Conte sigla un ace per il 3-1 e mette in difficoltà la ricezione di Anderson per almeno tre azioni: Nikic firma il 5-1. A fare le bizze è la ricezione di Modena che obbliga Esko a fare altro che gli straordinari. Su attacco di Gavotto si va in panchina per il primo time out tecnico: 8-2. Un punto in primo tempo di Sala e un ace di Kooy su Conte riportano sotto Casa Modena: 8-4. Bagnoli cambia ancora: dentro Martino e Casoli. Monza gioca più “da squadra” mentre Modena sembra scollata: la correlazione muro difesa deficita e anche a rete i canarini fanno fatica. L’errore di Angel Dennis alla battuta manda le squadre in panchina per il secondo tecnico sul risultato molto compromesso per Modena: 16-9. Modena si riposta sotto con un muro unito di Martino e Piscopo sulla pipe di Nikic. L’errore alla battuta di Matteo Martino decide per il +6 di Monza: 20-14. Murata impressionante di Conte su Dennis (non proprio in giornata il capitano modense) per il 21-14. La differenza in questo set è stata fatta soprattutto a muro: di squadra e singolo. Il 22-14 è un francobollo di de Cecco inviato all’indirizzo di Cristian Casoli. Dentro Bellei in cabina di regia: ace per il 22-16 ed errore successivo per il 23-16. Dennis va in battuta e sigla l’ace del 23-19: Modena ha ripreso coraggio, ma a fare la differenza sono i dettagli. Sono i muri spiazzati e le competenze di difesa non precise. Bellei sigla il 24-20 murando Gavotto da terzo di rete.  Sala mura Nikic e Modena è ancora sotto: 24-21. Poi l’attaccante serbo sbaglia l’attacco per il 24-22. E adesso Zanini ha paura e chiama time out. Sala fa fallo di trattenuta e Monza vince: 25-22.

Leave A Response