Volley maschile A1 – Tutti in attesa del big match: Macerata vs Trento. Scommesse aperte

Volley maschile A1 – Tutti in attesa del big match: Macerata vs Trento. Scommesse aperte

Volley maschile serie A1 - Si gioca nell’imminente weekend il diciassettesimo turno di regular season di Serie A1 Sustenium 2011/12. L’Itas Diatec Trentino sarà protagonista di uno dei due anticipi in programma domani, sabato 28, sfidando al Fontescodella di Macerata la Lube Banca Marche nello scontro al vertice del campionato. Fischio d’inizio previsto per le ore 20, con cronaca diretta sulle frequenze di Radio Dolomiti e live streaming internet su www.sportube.tv .

QUI ITAS DIATEC TRENTINO. Appena riconquistata la prima posizione in solitudine grazie ai tre punti ottenuti domenica scorsa con Padova e la contemporanea sconfitta proprio di Macerata a Piacenza, per la formazione gialloblù arriva l’immediata verifica sul campo del valore della propria leadership. I Campioni del Mondo, d’Europa e d’Italia fanno infatti subito visita alla squadra che nelle prime sedici giornate le ha conteso il primato più di ogni altra; la gara fra le prime due della classe arriva fra l’altro in un momento della stagione particolarmente importante, con entrambe le squadre che, dopo aver conquistato mercoledì il pass per la Final Four di Del Monte Coppa Italia 2012, si preparano anche a fare l’esordio nei Playoff 12 di 2012 CEV Volleyball Champions League, in scena a metà della prossima settimana.

La supersfida riveste però un ruolo importantissimo nella corsa alla prima posizione finale perché, a seconda dei risultati, potrebbe riaprire i giochi o mettere una seria ipoteca sull’assegnazione di tale piazzamento. “ Macerata è una fra le squadre più forti ed in forma del campionato e potrà godere del fattore campo: ci attende quindi una partita molto complicata, ma ovviamente siamo pronti a tutto e scenderemo nelle Marche per fare il nostro meglio ovvero vincere – dichiara Radostin Stoytchev – . La gara d’andata era stata molto combattuta e vinta con merito dalla Lube; quella di domani verosimilmente sarà una nuova battaglia in cui credo che non conterà solo l’efficienza in un singolo fondamentale come potrebbe essere il servizio: la differenza la faranno i particolari in tutti i settori del gioco e lo spirito di squadra”.

Il tecnico bulgaro potrà contare sull’intera rosa dei quattordici giocatori a propria disposizione, che partirà alla volta di Macerata già nel primo pomeriggio odierno dopo aver sostenuto in mattinata l’ultima seduta tecnica al PalaTrento. Dopo la trasferta nelle Marche la Trentino Volley non rientrerà a Trento ma si trasferirà direttamente in Belgio, dove martedì sera darà vita alla prima delle due gare dei Playoff 12 di Champions con il Noliko Maaseik.

Il confronto di domani sarà il 445^ ufficiale della storia della Trentino Volley, il trentesimo dall’inizio della stagione, e vedrà la Società di via Trener andare alla ricerca della 144^ vittoria in duecentoquarantuno incontri giocati lontano da Trento.

GLI AVVERSARI Il successo ottenuto mercoledì sera contro Roma ha consentito alla Lube Banca Marche Macerata non solo di conquistare l’accesso alla seconda semifinale consecutiva di Coppa Italia, ma anche di voltare pagina rispetto alle due precedenti sconfitte subite fra Champions League (1-3 a Novosibirsk nell’ultimo impegno della prima fase) e Serie A1 Sustenium (ko sempre in quattro set a Piacenza). Proprio il rovescio maturato al PalaBanca domenica sera ha visto la formazione di Alberto Giuliani porre fine ad una striscia di nove vittorie consecutive in campionato e al tempo stesso perdere il primato che condivideva con l’Itas Diatec Trentino.

I marchigiani attendono quindi la gara di domani in un Fontescodella che si preannuncia gremito come non mai con l’obiettivo di riconquistare la prima piazza e fare la miglior prova generale possibile in vista della sfida di mercoledì di Champions League con Cuneo, valevole per l’andata dei Playoff 12. Le prime sedici giornate di regular season hanno confermato quanto di buono si diceva già a fine estate della Lube Banca Marche, squadra dalle spiccate qualità nei fondamentali di muro (Podrascanin e Stankovic su tutti) e battuta, dove Omrcen e Savani (terzo aceman del campionato dietro Juantorena e Gasparini) spesso e volentieri fanno la voce grossa. L’inserimento ed il recupero di Simone Parodi è ormai perfettamente riuscito e consente al regista Travica di avere una serie di alternative validissime su attacco di palla alta, dove comunque l’opposto croato (bomber assoluto della categoria con 307 punti) è il principale punto di riferimento.

A rendere ancora più alto il valore di Macerata in questa circostanza c’è pure il fattore campo; al Fontescodella la Lube è infatti tutt’ora imbattuta dopo aver collezionato undici vittorie consecutive: sette in regular season, tre in Champions League ed una, la più recente, in Coppa Italia. L’impianto marchigiano è inviolato dal 4 maggio 2011, gara 4 di semifinale playoff persa per 1-3 con Cuneo.

I PRECEDENTI La sfida Macerata-Trento è diventata nel giro di una decina di anni una vera e propria classica della pallavolo italiana, come dimostrano i trentun incontri già andati in scena ufficialmente fra Serie A1 (23), Playoff scudetto (4), Coppa Italia (2), Supercoppa Italiana e Champions League (1). Il bilancio complessivo è favorevole all’Itas Diatec Trentino per 18-13 grazie soprattutto alle otto vittorie collezionate nelle ultime dieci partite disputate. Gli unici due successi dei marchigiani nel periodo più recente sono fra l’altro relativi a partite giocate al PalaTrento: 3-0 in gara 3 dei playoff scudetto 2010 (25 aprile) e 3-2 (25-17, 22-25, 21-25, 25-21, 12-15) nel match del girone d’andata di questo campionato andato in scena il 17 ottobre scorso con Podrascanin (6 muri e il premio di mvp) e Juantorena (22 punti) grandi protagonisti. Nelle ultime quattro circostanze il Fontescodella ha quindi detto bene ai gialloblù che si sono imposti tre volte al tie break (la più recente è riferita al 14 novembre 2010) e una volta addirittura in tre set (14 ottobre 2009). Il successo più fresco della Lube davanti al pubblico amico è quindi il 3-0 del 18 gennaio 2009 quando sulla panchina biancorossa sedeva ancora Ferdinando De Giorgi.

I PROBABILI SESTETTI Radostin Stoytchev dovrebbe confermare lo schieramento tipo con Raphael al palleggio, Stokr opposto, Kaziyski e Juantorena in posto 4, Birarelli e Djuric al centro, Bari libero.

Alberto Giuliani probabilmente risponderà con Travica alzatore, Omrcen opposto, Savani e Parodi schiacciatori, Stankovic e Podrascanin centrali, Exigà libero.

GLI ARBITRI L’incontro sarà condotto da Giorgio Gnani (di Ferrara, in massima categoria dal 1997 ed internazionale dal 2009) e Nico Castagna (di Bari, in Serie A1 dal 1997). La coppia è alla prima direzione congiunta in Serie A1 Sustenium 2011/12, la nona per Castagna e la decima per Gnani, che è anche l’unico fra i due ad aver già incontrato l’Itas Diatec Trentino sul proprio cammino in questo campionato: il 23 ottobre (vittoria casalinga su San Giustino per 3-0) ed il 29 dicembre (vittoria in tre set al PalaTrento su Verona).

2 Comments

  1. Jule* 27 gennaio 2012 at 20:34 - Reply

    UH UHHHHH! Alla faccia della mega sfida! Qui si che sarà dura spuntarla mi sa!;)

  2. Florinda 27 gennaio 2012 at 16:58 - Reply

    per scaramanzia nn dico nulla chi tifo

Leave A Response