Champions Maschile – La guida a Trento – Noliko Maaseik

Champions Maschile – La guida a Trento – Noliko Maaseik

Champions League Volley Maschile - Scatta domani la seconda fase di 2012 CEV Volleyball Champions League. Dopo la League Round, arriva infatti il momento del tabellone finale ad eliminazione diretta. I tre volte detentori del massimo trofeo continentale della Trentino PlanetWin365 esordiranno nei Playoff 12 affrontando domani sera in Belgio i campioni nazionali del Noliko Maaseik nel match d’andata che prenderà il via alle ore 20.30. Diretta tv su Sportitalia2, in radio su Radio Dolomiti e streaming live audio e video sul sito www.laola1.tv .

QUI TRENTINO PLANETWIN365 Superato a pieni voti l’esame Macerata in Serie A1 Sustenium, il cammino della formazione gialloblù prosegue ora con la trasferta in Belgio dove è programmata la prima sfida alla squadra che più di ogni altra ha caratterizzato la pallavolo in questa nazione. Domani sera l’andata di un confronto che si preannuncia quanto mai delicato, soprattutto perché i campioni uscenti si misureranno per la prima volta con il nuovo ed insidioso regolamento CEV che impone la vittoria in entrambe le gare per evitare il golden set, cosa mai successa in precedenza ai gialloblù fra ottavi e quarti di finale nell’edizione 2009 e 2010 (nel 2011, primo anno in cui fu adottato, la Final Four da organizzare a Bolzano permise ai gialloblù di evitare questa fase). Per disputare una partita di ritorno con qualche pericolo in meno, la Trentino PlanetWin365 è quindi chiamata a vincere la gara di domani; proprio per non lasciare nulla al caso la squadra di Radostin Stoytchev ha aggiunto Maaseik con due giorni d’anticipo rispetto alla data del match.

E’ un match delicato perché presenta diverse insidie con cui fare i conti – spiega il tecnico bulgaro – ; il cambio di pallone e l’affrontare un avversario che conoscevamo poco come il Maaseik, ma che abbiamo avuto modo e tempo di studiare negli ultimi giorni con attenzione, sono sicuramente le principali. Va poi aggiunto che il regolamento impone di non lasciare al caso nulla e di dare il massimo in entrambe le partite se si vuole evitare il golden set o l’eliminazione. Siamo quindi consci di dover giocare una partita di alto livello per portare a casa un risultato positivo; il Noliko non è arrivato sin qui a caso, ha ottenuto il secondo posto in un girone particolarmente equilibrato come la Pool A, e farà di tutto per metterci in difficoltà”.

Per questo occasione l’allenatore gialloblù potrà contare su tutti gli effettivi; in Belgio Stoytchev ha infatti voluto portare tutti i quattordici giocatori della rosa e verosimilmente non presenterà particolari variazioni nel sestetto da proporre in avvio di match. La novità principale potrebbe essere legata alla presenza di Burgsthaler (ottimo a Macerata) nell’elenco dei dodici giocatori che andranno a referto CEV; dovrebbero quindi restare fuori Brinkman e Lanza.

Prima della gara, la Trentino PlanetWin365 sosterrà ancora due sedute di allenamento: una nella serata di oggi e l’ultima, di rifinitura, nella mattinata di domani.

LA STORIA DELLA TRENTINO VOLLEY IN EUROPA Per la Società trentina quello di domani sarà il quarto ottavo di finale di sempre in una coppa europea. Prima di questa avventura, il sodalizio presieduto da Diego Mosna aveva infatti raggiunto lo stesso traguardo in Coppa CEV 2004/05, venendo eliminata proprio a quel punto della manifestazione dall’Halbank Ankara con una doppia sconfitta (3-1 al PalaTrento nella gara d’andata ed identico risultato nel ritorno disputato in Turchia), e poi nelle prime due partecipazioni alla Champions League superando il turno con una doppia vittoria il Portol Palma Mallorca nel 2009 e i belgi del Knack Randstad Roeselare nel 2010. Nella scorsa edizione invece, organizzando la Final Four a Bolzano, non vi fu necessità di prendere parte a questa prima fase del tabellone. Si tratta della quarantaduesima gara in trasferta in ambito internazionale dalla Trentino Volley, la ventitreesima in Coppa Campioni, dove sino ad ora ha Trento ottenuto diciannove vittorie e tre sconfitte; l’ultima per 2-3 più di un anno fa a Friedrichshafen (12 gennaio 2011). Complessivamente la Trentino Volley ha vinto trentatré delle trentotto partite giocate in questa manifestazione.

SECONDA TRASFERTA IN BELGIO DELLA STORIA DELLA TRENTINO VOLLEY Quella che ha preso il via ieri pomeriggio e si concluderà nella prima serata di mercoledì (il rientro a Trento in è infatti previsto attorno alle ore 18) è la seconda trasferta di sempre in Belgio nella storia della Trentino Volley, che in questa nazione aveva già giocato l’8 febbraio 2010 a Roeselare nella gara di ritorno (vinta 3-1) dei Playoff 12 della CEV Indesit Champions League 2009/10.

GLI AVVERSARI Maaseik (cittadina situata nella provincia fiamminga del Limburgo) attende con trepidazione la visita dei Campioni del Mondo; appena venuti a conoscenza dell’abbinamento dei Playoff 12, a cui il Noliko si è qualificata come seconda classificata della Pool A dietro l’Arkas Izmir, i tifosi e gli appassionati di pallavolo di tutta la nazione hanno preso d’assalto i botteghini facendo registrare in poche ore il sold out alla Lotto Dome, impianto di gioco che può contenere circa 3.200 spettatori. La grande attesa per questo match rende quindi ancora più affascinante la dodicesima partecipazione alla massimo trofeo continentale da parte della prestigiosa Società belga, che in due occasioni ha conquistato il secondo posto, cedendo in finale sempre ad una squadra italiana: Modena nel 1997 e Treviso nel 1999.

Nella precedente edizione ha sfiorato l’accesso alla Final Four venendo eliminata solo al golden set dallo Jastrzebski di Bernardi nei Playoff 6, dopo aver superato il Budva nei playoff 12 e conquistato il secondo posto nella Pool B dietro a Cuneo. In patria il Noliko è senza ombra di dubbio la squadra con le maggiori tradizioni ed attuale detentrice del titolo belga grazie al successo in quattro gare (3-1) sul Lennik. Nell’ultima stagione ha conquistato anche la Supercoppa nazionale (3-0 al Roeselare) che ha arricchito ulteriormente la bacheca del club dove ora trovano posto 13 scudetti, 13 coppe di Belgio (le ultime quattro vinte consecutivamente) e 8 supercoppe nazionali.

La formazione guidata in panchina da Vital Heynen sta dominando anche questa edizione della Volley Liga (primo posto con nove punti di vantaggio sul Lennik, secondo in classifica, dopo diciassette giornate) e dispone di un paio di giovani particolarmente interessanti come il centrale Verhees e il ventenne finlandese Egleskalns, acquistato nella scorsa estate per sopperire alla partenza dell’opposto Klapwijk per Vibo Valentia. In rosa le altre individualità di spicco rispondono ai nomi del centrale Van Decraen e del palleggiatore olandese Van Harskamp, che però sono stati tenuti a riposo nell’ultimo impegno di campionato (giocato domenica solo con le seconde linee e perso in casa per 1-3 contro il Prefaxis Menen) proprio in vista di questo appuntamento.

LA FORMULA E GLI ALTRI INCONTRI La partita di domani è valida come match d’andata degli ottavi di finale (denominati quest’anno “Playoff 12”) di 2012 CEV Volleyball Champions League; nella seconda fase del torneo le migliori dodici squadre d’Europa si sfidano infatti in un doppio confronto, da cui scaturiranno sei compagini qualificate ai quarti di finale (i “Playoff 6”). Passa al turno successivo la squadra che vince entrambe le gare in programma; in caso di un successo per parte con qualsiasi punteggio, al termine della seconda partita (in programma già mercoledì 8 febbraio al PalaTrento) si procederà a giocare il golden set che si concluderà al quindicesimo punto e promuoverà la vincitrice ai Playoff 6. La Final Four si giocherà a Lodz (Polonia) il 17 e 18 marzo 2012 e vedrà anche la partecipazione della Società organizzatrice, il PGE Skra Belchatow. Chi fra Trento e Maaseik si qualificherà affronterà la vincente dell’ottavo fra Macerata e Cuneo.

Questo il programma delle altre cinque sfide. Mercoledì 1 febbraio: Zaksa Kedzierzyn-Kozle-Izmir, Generali Unterhaching-Lokomotiv Novosibirsk, Lube Banca Marche Macerata-Bre Banca Lannutti Cuneo, Vfb Friedrichshafen-Tours Vb, Stade Poitevin Poitiers-Zenit Kazan.

I PRECEDENTI Quello di domani sarà il primo confronto assoluto della storia delle due Società; contro squadre del Belgio la Trentino Volley ha in archivio già due partite entrambe riferite alla stessa fase dell’edizione 2009/10 della CEV Volleyball Champions League. In quel caso a sfidare i gialloblù fu il Roeselare, sconfitto 3-1 (25-19, 21-25, 25-18, 25-22) al PalaTrento l’8 febbraio 2010 e poi regolato con identico punteggio in Belgio nove giorni dopo con parziali di 26-28, 25-18, 21-25, 14-25.

I PROBABILI SESTETTI Radostin Stoytchev dovrebbe riproporre il sestetto visto negli ultimi due gare ufficiali: Raphael in regia, Stokr opposto, Kaziyski e Juantorena in posto 4, Birarelli e Djuric al centro, Bari libero.

Vital Heynen dovrebbe rispondere con Van Harskamp al palleggio, Egleskalns opposto, Klinkenberg e Wounebaina (o Maan) schiacciatori, Verhees e Van Decraen (o Van Voorde) centrali e Derkoningen libero.

GLI ARBITRI La gara sarà diretta da Dusan Rychlik, primo arbitro ceco proveniente da Praga, e da Johannes Van der Velden, secondo arbitro olandese di Nieuwegein che in questa edizione di CEV Volleyball Champions League aveva già incontrato i gialloblù in occasione della positiva trasferta a Kedzierzyn Kozle del 22 dicembre .

Leave A Response