Volley Femminile A1 – Yamamay ancora vincente in campionato: battuta ancora Modena

Volley Femminile A1 – Yamamay ancora vincente in campionato: battuta ancora Modena

Volley Femminile Serie A1 - Doppia festa questa sera per la Yamamay Busto Arsizio che sfila con la sua Coppa Italiadavanti ai 4300 del Palayamamay ed ottiene la 16a vittoria consecutiva in campionato, per 3-1 contro la Liu Jo Modena. Nel pre-gara tanta emozione in campo e sugli spalti, con coreografia colorata e tanti coriandoli per il giro di campo di Havelkova e compagne con la Coppa Italia, per la prima volta presentata alla città, poi tante emozioni nel match. La Yamamay approccia molto bene la partita, dominando il primo set, poi è equilibrio totale per due parziali, con le farfalle brave a non far fuggire Modena, tornata prepotentemente in partita e spesso con la testa avanti nel punteggio. Quarto set di nuovo a senso unico per la formazione di Parisi che, dopo un avvio set stratosferico di Havelkova, avanza e chiude con Bauer mentre tutto il palazzo è in piedi a cantare “Yama Let’s Go”. Per la Yamamay solita prova di gruppo tutto cuore, con Havelkova (28 punti) su livelli altissimi nel primo ed ultimo set e Bauer (15) decisiva nel quarto, per la Liu-Jo Rinieri ed Harmotto le più positive della serata. Da segnalare, prima del match, il doveroso omaggio floreale all’ex Federica Valeriano, per la prima volta al Palayamamay da avversaria. Al termine dell’incontro invece, il sindaco Gigi Farioli ha consegnato alla capitana Helena Havelkova una pergamena di ringraziamento per la conquista della Coppa Italia.

MVP Palayamamay: Christina Bauer

Sala Stampa:

Christina Bauer:Dopo la sconfitta in Cev ci tenevamo a fare bene, perchè si dice anche che una grande squadra non perde mai due partite di fila. Sto bene e mi trovo bene con Lloyd, spero di mantenere questo livello fino a fine stagione nei momenti davvero importanti”

Federica Valeriano:Giocare contro la capolista e davanti a un pubblico così non è facile, noi abbiamo faticato in ricezione e la Yamamay ha giocato un’ottima partita. Per me tornare qui ed essere accolta in questo modo vale tantissimo, vuol dire che mi ricordano non solo come una buona atleta ma anche e soprattutto come una buona persona”

Giuseppe Cuccarini:
Speravo di portare a casa un punticino che sarebbe stato importante per noi. Credo che il momento chiave sia stato a metà del terzo quando con qualche ingenuità abbiamo rimesso in gioco la Yamamay che nello stesso momento a ripreso a giocato a livelli altissimi”

Carlo Parisi:Credo che la squadra stia bene e che abbia disputato una buona partita, sfoggiando nei momenti di difficoltà quella capacità di reazione che sta diventando una caratteristica fondamentale di questa stagione. Ora pensiamo a giovedì per il ritorno di Cev”

La gara in pillole: nel primo set c’è solo Yamamay; sin dai primi scambi si capisce che l’approccio delle ragazze di Parisi è ottimo e in effetti funziona tutto nella metà campo bustocca: Dall’Ora tocca tutto a muro, la seconda linea è sempre presente con Leonardi protagonista di difese spettacolari, Lloyd reimposta con sapienza scegliendo sempre l’attaccante più smarcata. Havelkova è scatenata e realizza ben 10 punti nel parziale (75% in attacco), con la Yamamay ok anche a muro (4). Il secondo set parte bene per le farfalle, ma Modena recupera grazie ai muri di Harmotto ed Aguero. Harmotto è la migliore delle sue e a metà set realizza il break che le ospiti riescono ad amministrare fino al termine. Havlickova annulla due set ball ma Aguero chiude. Nel terzo set la Yamamay deve rincorrere la Liu-Jo che avanza con un’ottima Rinieri. Sotto 13-16 le farfalle recuperano grazie a qualche errore modenese e superano grazie alle battute di Havelkova e Dall’Ora. Nel finale Bauer è superlativa e realizza tutti i punti Yamamay dal 20 al 25-22 conclusivo. Il quarto set parte con una super Havelkova, che colpisce da ogni posizione, fa esaltare il pubblico e lancia le farfalle alla conquista della 16a vittoria in campionato. Nel finale sale in cattedra Bauer, premiata come MVP della serata.

La cronaca: Parisi e Cuccarini schierano in avvio i sestetti usuali e visti sette giorni orsono nella semifinale di Coppa e l’abbrivio della Yamamay è ottimo: Bauer si esalta subito a muro, Havelkova colpisce da 4 sulle battute ficcanti di Marcon (4-0 tempo Cuccarini). Harmotto attacca e mura (5-4), ma le farfalle lavorano bene con il muro difesa e ristaccano con Dall’Ora e Havlickova (7-4); Leonardi difende l’impossibile ed è 8-4. Havelkova ed Havlickova spingono sull’acceleratore e la Liu Jo spende già il secondo time-out sul 10-4; Havlickova mura il 12-5, Dall’Ora firma il 13-6, Lloyd attacca di prima intenzione e Havelkova gioca con le mani del muro di Aguero arrivando presto al 16-8. Al rientro Havelkova mura il 17-8 e Cuccarini cambia Barboza con Partenio; Havlickova affonda il 19-9, Havelkova allunga ancora con una doppietta (21-9), Dall’Ora mura il 22-9, Lloyd trova il 24-11 con l’ace e Havlickova chiude 25-12.

Secondo set: la Liu Jo non riesce a reagire e la Yamamay ne approfitta con Dall’Ora e Havelkova, che fanno subito chiamare tempo a Cuccarini (5-1); al rientro Dall’Ora mura ancora due volte (6-1, 8-4), Bauer passa sopra il muro e realizza il 10-6. Harmotto è la più concreta in casa Liu-Jo (11-8), Ognjenovic e Aguero portano le ospiti al -1 (11-10 tempo Parisi); si riparte con due muri biancorossi di Lloyd e Havelkova (13-10 time-out Modena), ma la Liu-Jo c’è e Rinieri ottiene il pari a muro (13-13), sempre a muro Aguero sorpassa (13-14) e Parisi chiede il secondo discrezionale. Si gioca a braccetto, con Leonardi di nuovo super (15-15) e Barazza che fa suonare il 15-16; Harmotto a muro fa un piccolo break (15-17), confermato poco dopo dalla stessa centrale (16-18). E’ sempre Harmotto la migliore delle sue (muro 16-19), mentre Parisi inserisce Caracuta e Meijners per Lloyd e Havlickova. Harmotto mura ancora (17-20), Rinieri passa da 4 (18-21), Aguero conclude alla sua maniera (19-22), Havelkova tiene accesa la speranza (20-22); la Yama regala qualcosa e la Liu-Jo vola sul 20-24, Havlickova annulla due set ball ma Aguero chiude 22-25.

Terzo set: Havlickova firma il primo break con attacco + ace (4-2), Barboza attacca out la palla che fa chiamare time-out a Cuccarini (5-2); Barazza attacca e mura fino al 6-5, Aguero pareggia di classe (6-6). Havelkova tiene la Yamamay avanti (8-7), ma Aguero e Barboza ribaltano (8-9), Havlickova trova subito il pari (9-9); Aguero e soprattutto Rinieri lanciano la Liu-Jo (10-13, 11-14, 12-15), fino al 13-16. Havelkova e l’errore di Barboza portano la Yama a -1, Aguero regala il pari (16-16); Havelkova piazza l’ace del 18-17 (tempo Cuccarini), la rice modenese pecca sul servizio di Dall’Ora e Marcon chiude il 20-18, Bauer mura il 21-18 ed attacca il 22-19, Rinieri spara out il 23-19, poi due errori biancorossi fanno chiamare tempo a Parisi (23-21); al rientro Bauer mura il 24-21 ed attacca l’ultimo 25-22.

Quarto set: Havelkova gioca bene i pallonetti da posto 4 e Cuccarini interrompe subito le azioni sul 4-1, al rientro è sempre la ceca a colpire questa volta di potenza (5-1); la capitana è efficace anche a muro (7-3) ed affonda anche da posto 2 il primo 8-4. Havelkova è scatenata e con due servizi vincenti fa chiamare il secondo time-out a Cuccarini (10-4), Havlickova e Bauer tengono alte le quotazione bustocche (12-6). Rinieri non ci sta (13-9), ma Bauer risponde per le rime (14-9), Bisconti al servizio propizia il 15-9, Lloyd mura il 16-10. Havelkova continua a murare (17-11), Partenio attacca in rete il 18-12, Harmotto spara out il 19-12, Bauer attacca il 20-13. Nel finale la Yama amministra e chiude 25-17 con Chiara Dall’Ora.

Yamamay Busto Arsizio – Liu Jo Modena 3-1 (25-12, 22-25, 25-22, 25-17)

Yamamay Busto Arsizio: Lloyd 6, Havlickova 14, Dall’Ora 7, Leonardi (L), Marcon 7, Bauer 15, Meijners, Lotti ne, Caracuta, Havelkova 28, Pisani ne, Bisconti. All. Parisi, vice Codaro. Battute errate: 11, vincenti: 4. Muri: 13 (Havelkova 5).

Liu-Jo Modena: Valeriano, Paggi ne, Ciabattoni ne, Croce (L), Barazza 8, Partenio 3, Aguero 13, Harmotto 13, Barboza 3, Rinieri 12, Mari ne, Ognjenovic 2. All. Cuccarini, vice Chiappini. Battute errate: 6, vincenti: 1. Muri: 11.

Arbitri: Simbari, Saltalippi

Spettatori: 4302

Incasso: 11556 euro

Leave A Response