Volley Maschile A2 – Sir Saefty Perugia promossa in A1: grande festa

Volley Maschile A2 – Sir Saefty Perugia promossa in A1: grande festa

Volley Maschile serie A2 – Sir Safety Perugia: Il primo aprile 2012 sarà una data da ricordare. Una data che segna la Storia, quella con la esse maiuscola. Dolce è il risveglio della Sir Safety Perugia che, accolta dal tepore del sole primaverile, si è svegliata nel gotha del volley nazionale. Il successo di ieri pomeriggio a Corigliano ha sancito la promozione dei Block Devils in A1. Un risultato epocale, un evento di grandissimo rilievo per la società bianconera capace con un lavoro serio e una programmazione capace, di ridare a Perugia ed al Pala Evangelisti il massimo palcoscenico del volley. Tutto questo in sole due stagioni. Se si pensa che otto anni fa le magliette nere della Sir scendevano in campo nei palazzetti di serie C, forse si realizza ancora meglio la portata dell’impresa compiuta. Un’impresa cercata sempre e solo sul campo, senza scorciatoie, realizzata solo per meriti sportivi. Una lunga cavalcata in questi anni fatta di tante vittorie e di cocenti sconfitte, di sorrisi e di serate sportivamente tristi. Questo è lo sport e queste sono le emozioni che regala. La stagione attuale, culminata con la vittoria di ieri, ha sancito il successo di un gruppo fantastico, eccezionale, il più forte. Un gruppo composto dai giocatori, dai tecnici, da uno staff di primo livello. E tutti hanno dato il massimo, con la testa e con il cuore, per coronare il Sogno, anche questo con la maiuscola, che si chiama serie A1. Un sogno che ha tanti protagonisti, ma che ha un artefice per eccellenza. È il presidente della Sir, Gino Sirci. Vulcanico, tifoso, sempre in prima linea. Ma soprattutto una persona che crede in quello che fa e che ha lo splendido vizio di cercare di realizzare i propri sogni. Ieri sera al palasport di Corigliano ha dato sfogo a tutta la propria gioia (nella foto il presidente “inonda” i suoi ragazzi), pensando forse a quando iniziò la sua, ancora giovane, avventura nel volley. E nel day after, nel giorno che celebra i campioni della serie A2, il proscenio spetta decisamente a lui. Partendo dalla fine, cioè dal match di ieri:
“La partita di ieri è stata lo specchio della nostra stagione. Abbiamo giocato benissimo ed il match ha confermato perché abbiamo vinto il campionato. In questa gara, come durante tutto l’anno e come nella vita di tutti i giorni, devi avere una caratteristica che prevale su tutto e ti fa prevalere su tutto: la costanza di rendimento. È questa che ci ha fatto vincere il campionato. È questa che ci ha fatto vincere ieri a Corigliano, chiudendo i giochi alla prima occasione. E a proposito di Corigliano mi sento di ringraziare pubblicamente società e tifosi calabresi che ci hanno accolto benissimo, applaudendoci alla fine, cantando il coro “Perugia Perugia”, mandando in onda l’Inno d’Italia e “We are the Champion”. Devo dire che ci hanno regalato grandi momenti, compiendo dei gesti che non hanno prezzo, soprattutto perché in palio c’erano punti importanti anche per loro. Si sono dimostrati una società seria, signorile e con grande fair play”.
Adesso che la matematica ha emesso il suo verdetto è possibile ripercorrere la stagione della gloria:
“Ci sono state delle partite che hanno segnato la nostra annata. Certamente la vittoria in casa con Segrate. In quella giornata abbiamo conquistato la vetta e lì ho avuto la sensazione che eravamo una squadra che poteva arrivare lontano, oltre quelle che erano le nostre iniziali aspettative. Poi anche il match di ritorno a Castellana Grotte è stato un momento chiave. Pur perdendo 3-2, abbiamo mantenuto il comando, mostrando la famosa continuità e che potevamo ambire davvero a vincere. Infine ovviamente qualche sconfitta delle nostre avversarie ci ha favorito”.
In tanti hanno detto grazie a lui per questo risultato. Ma anche il numero uno bianconero ha tanti ringraziamenti da fare. Ne sceglie uno particolare:
“Per questa stagione fantastica devo ringraziare tutti i protagonisti, in campo e fuori, indistintamente. Ma il mio grazie va anche a gli ex giocatori che, partendo dalla C, ci hanno portato in A1. Tutti hanno dato il meglio per raggiungere dei risultati che oggi si sono tramutati in A1”.
Un altro pensiero speciale è per i tifosi bianconeri:
“Penso che la cosa più importante per un pubblico sia la correttezza e per questo motivo posso dire con fermezza che il nostro è uno dei migliori pubblici d’Italia. La correttezza è la cosa alla quale tengo di più, anche perché mi consente di poter guardare sempre negli occhi il mio collega della squadra ospite. Li ringrazio per il supporto che ci hanno dato e li aspetto sempre numerosi e appassionati al Pala Evangelisti”
Forse ancora bisogna metabolizzare questa promozione, sulla quale ad inizio stagione in pochi avrebbero scommesso. Ma non si può non parlare di A1:

“Essere nel gruppo insieme a società cosi importanti ci inorgoglisce. È sempre bello essere tra i migliori, poter giocare con i migliori. Credo che tutti noi a Perugia potremo rallegrarci di essere al cospetto di club come Trento, Cuneo, Macerata, Modena e tutti gli altri”.
E nel tavolo dei grandissimi ci sarà un posto anche per i Block Devils e per una regione, l’Umbria, che, con la salvezza ottenuta ieri da San Giustino, può vantare, per il momento, due compagini nella massima serie:
“Sono molto felice per la salvezza di San Giustino. Al di là di quello che può essere un sano campanilismo, è tutto il movimento umbro che ne guadagna. E poi sarà un grande piacere poter giocare il derby. Tutto questo vuol dire che in Umbria nella pallavolo non si fanno le cose in modo casuale, ma si cerca di lavorare sul serio per promuovere questo sport”.
Gino Sirci sicuramente è già in moto per programmare al meglio lo sbarco in A1 e, nella sua mente, frulleranno mille idee. Ma non è questo il momento, ora è giusto e doveroso solo festeggiare. E allora che festa sia. Il mattatore? Che domande… ovviamente il Presidente!

LE CONGRATULAZIONI DELLE ISTITUZIONI CITTADINE

Dall’ufficio stampa del Comune di Perugia

SIR SAFETY IN A1/ IN QUESTA NOTA LE CONGRATULAZIONI DEL SINDACO BOCCALI E DELL’ ASSESSORE ALLO SPORT LIBERATI

“Lo sport professionistico perugino respira con profitto l’ aria della primavera. Nel calcio il Perugia ha ripreso a correre, nel rugby si è registrata una bella vittoria e nel volley maschile è arrivata la promozione della Sir Safety in A1.

La domenica è stata dunque una bella domenica per i nostri colori, ma la Sir Safety oggi merita una sottolineatura in più, perché grazie a questa Società  Perugia torna nel giro del grande volley nazionale. Una tradizione importante, quella della pallavolo perugina, che viene rivitalizzata con un esaltante risultato sportivo. Fa particolarmente piacere che la nostra città riprenda il suo posto nella massima serie grazie ad un traguardo raggiunto sul campo. Alla Sir Safety Perugia, alla Società, allo staff tecnico e ai giocatori vanno le congratulazioni della città, considerando che sarà bello rivedere il volley nazionale giocato ancora al palasport perugino, sua naturale sede di eccellenza. Un palasport, bisogna aggiungere, recentemente ristrutturato e rinnovato e totalmente “verde”.

Leave A Response