La Yamamay è campione d’Italia: 3-2 a Villa Cortese

La Yamamay è campione d’Italia: 3-2 a Villa Cortese

Volley Femminile A1 – Trionfo per la Yamamay Busto Arsizio, che vince lo scudetto della pallavolo femminile 2011-2012 battendo in finale la MC Carnaghi Villa Cortese. Decisiva Gara 5, con le farfalle vincenti al Palayamamay per 3-2. Trionfo giusto e meritato per la squadra di Carlo Parisi, protagonista di una stagione da incorniciare, che entrerà nella storia della pallavolo con tre successi su tre competizioni.

 

Modena – 29 gennaio 2012 ore 19.27 Helena Havelkova mette a terra la palla che vale la vittoria della Coppa Italia

Busto Arsizio – 31 marzo 2012 ore 22.45 Christina Bauer attacca il punto del successo nella finale di Cev Cup

Busto Arsizio – 15 aprile 2012 ore 23.00 Havlickova realizza il triplete: arriva anche lo scudetto

Queste le tre fermate principali del treno Yamamay 2011-2012, che trova la sua destinazione più bella e sognata proprio a Busto Arsizio, di fronte a oltre 5200 tifosi. 

Si diceva di trionfo giusto e meritato: sì, perchè il cammino della squadra è stato praticamente senza macchia, con tre sole sconfitte in campionato (una in regular season, due, ininfluenti nel play-off) e due sole in Cev Cup, anch’esse ininfluenti sulla vittoria finale. E’ la vittoria di Carlo Parisi, vero maestro nel creare il giusto mix tra veterane e giovani, di Mariela Codaro e di tutto lo staff tecnico che ha supportato le 12 farfalle, capitanate da una splendida Helena Havelkova, protagonista di un campionato stellare e stoicamente alla guida della squadra anche nell’ultimo difficile periodo dal punto di vista fisico.

E’ la vittoria di Carli Lloyd, talento americano che ha dato da subito un’impronta di gioco ben definita alla squadra, la vittoria della seconda linea d’oro formata da Leonardi e Marcon, di Aneta Havlickova, cresciuta esponenzialmente e giocatrice più determinante negli scontri finali, dei muri di Chiara Dall’Ora, della potenza di Chri Bauer, di Floortje Meijners, partita in silenzio ma fondamentale nel periodo di assenza di Havelkova. Ma è anche la vittoria delle giovani e delle ragazze che sono partite dalla panchina: Caracuta, Lotti, Pisani, Bisconti, sempre pronte a dare il proprio contributo alla causa Yama.

Ma non solo: è la vittoria di una società che, con la politica dei piccoli passi, è cresciuta ed è arrivata al top, sul taraflex e come organizzazione interna, nel campo della comunicazione e del marketing, una società capace di farsi amare ben al di là di uno stretto confine territoriale. E’ la vittoria della città di Busto Arsizio, che vince per la prima volta nella sua storia uno scudetto in uno sport di squadra di così alto livello, la vittoria infine dei tifosi biancorossi, davvero indescrivibili per tutta la stagione e ulteriore arma in più della corazzata di Parisi.

 

Yamamay Busto Arsizio – MC Carnaghi Villa Cortese 3-2 (25-14, 28-30, 25-15, 23-25, 16-14)

Yamamay Busto Arsizio: Lloyd 2, Havlickova 28, Dall’Ora 9, Leonardi (L), Marcon 7, Bauer 21, Meijners 9, Lotti ne, Caracuta, Havelkova 10, Pisani, Bisconti. All. Parisi, vice Codaro. Battute errate: 14, vincenti:4. Muri: 13 (Dall’Ora 6).

MC Carnaghi Villa Cortese: Carocci ne, Stufi 10, Perinelli, Berg, Pavan 17, Guiggi ne, Cruz 15, Bosetti Lucia 16, Pincerato, Barborkova ne, Bosetti Caterina 1, Wilson 13, Puerari (L). All. Marcello Abbondanza, vice Ivan Bragagni. Battute errate: 9, vincenti: 0. Muri: 9.

Arbitri: Santi – Castagna

Spettatori: 5217

Incasso: 27545 euro

One Comment

  1. Daniele 21 aprile 2012 at 16:06 - Reply

    Ehy “amici” della redazione ma come mai da qualche settimana a questa parte non ci sono più quasi notizie su questo sito? Mi dispiace molto mi piaceva e mi piace!

Leave A Response