Olimpiadi: l’Italvolley punta al gradino più alto del podio

Olimpiadi: l’Italvolley punta al gradino più alto del podio

“Con Brasile, Usa, Cina, Russia e Giappone, siamo tra le Nazionali che puntano al gradino più alto del podio. Non sarà facile battere la concorrenza, ma abbiamo tutte le carte in regola per riuscirci. Abbiamo lavorato bene questa estate”. Non si nasconde Massimo Barbolini alla partenza dall’aeroporto di Fiumicino per Londra assieme alle squadre azzurre maschili e femminili di beach volley.
“Il torneo olimpico è un torneo particolare. Sarà molto importante arrivare bene all’ultima settimana e magari avere anche quel pizzico di fortuna in più che quattro anni fa è sicuramente mancata a Pechino (riferimento ai quarti di finale persi 3-2 contro gli Usa, ndr)”.

Le azzurre dovranno fare a meno del libero Paola Cardullo, costretta a rimanere a casa per un infortunio alla caviglia destra, ma il commissario tecnico non fa drammi . ”Sono, purtroppo, cose che succedono nello sport. Per quanto riguarda gli equilibri della squadra, non cambia nulla. Cambia soltanto il ruolo di libero che – ha spiegato il commissario tecnico – a questo punto passa a Paola Croce, mentre Monica De Gennaro diventa il cambio dietro. Ripeto, mi dispiace soprattutto per Paola che non potrà essere con noi alle Olimpiadi. Sappiamo comunque che anche senza di lei dobbiamo cercare di fare bene ugualmente”
Tra le azzurre ha parlato Francesca Piccinini che si appresta a partecipare alla sua quarta rassegna olimpica dopo Sidney 2000, Atene 2004 e Pechino 2008. ”Metterò senz’altro la mia esperienza al servizio della squadra. Insomma – ha detto sorridendo l’azzurra – farò un po’ da ‘chioccia’ alle mie compagne e darò tutto quello che ho per riuscire a portare a casa una bella medaglia”. La 33enne ha quindi aggiunto: “Tra le ragazze c’è molto entusiasmo e tanta voglia di fare. Non vediamo l’ora di cominciare dopo tanta preparazione”. “Speriamo – ha concluso – di far divertire gli italiani”.

Leave A Response