Donnarumma, “mani d’oro”.

 

Forte scetticismo per l’ingaggio al Psg, ma ora dopo le prestazioni fin qui viste in questo Europeo hanno permesso all’ex milanista di far salire le sue quote. Parliamo di quote e subito l’argomento che ci viene in mente è quanto è stato scommesso su di lui in questa semifinale.

Su questo sito web potete divertirvi a scommettere sulla finale. La possibilità che ha l’Italia di disputare la finale in questo Europeo è dovuta anche alle parate nobili del portiere. Oggi a Parigi si vive un’altra aria nei confronti di Gianluigi.

Inizialmente era visto con scetticismo ma ora anche quelli schierati con Keylor Navas stanno tornando sui loro passi. L’ex portiere del Milan è entrato di diritto tra i portieri dalle mani d’oro come vengono definiti i portieri azzurri dall’Equipe.

Una squadra all’insegna dell’allegria

Prima ancora della partita di ieri sera il quotidiano sportivo spagnolo aveva dedicato molto spazio al giocatore neoparigino. Manca solo l’ufficialità ma si è ad un passo per il suo nuovo capitolo nella carriera calcistica.

Molti sono stati i suoi interventi positivi tra i pali e ieri sera ha migliorato ancora il suo operato. Il giornale ha dedicato ben sette pagine alla squadra di Mancini definendola una squadra “con tanta allegria”.

I media francesi riconoscono ai nostri giocatori che sono in grado di divertirsi anche quando la partita è sofferta. In campo alternano delle vecchie tradizioni in difesa al calcio moderno. Parliamo di un gioco che da una parte brilla e dall’altra si trincera.

Donnarumma e i suoi prodigi

“Mani d’oro” ha promosso il portiere con un bel 7. Secondo l’Equipe il migliore in campo tra i giocatori azzurri è proprio lui. “solo 22 anni e prolunga la lista dei grandi portieri italiani in finale. Abbiamo avuto Toldo nell’Europeo del 2000, Buffon nel 2006 campione del Mondo ed ora tocca a Donnarumma.

Su questa semifinale c’è una grande impronta con la perfezione su un tiro di Oyarzabal, sulla punizione di Olmo e respingendo con i pugni tutto il possibile. Un’imprecisione con il piede ma non possiamo non pensare che l’azione del gol è stata innescata da lui con il rilancio di mani.

La ciliegina sulla torta è la parata del rigore a Morata. Lui è alto 196 cm e ha reso magnifica la sua qualità di andare a terra. Il suo gioco sarà stato osservato anche dai tifosi del Psg e se a Parigi è in ballo la maglia di titolare come portiere in base ai rigori, lui se la gioca alla grande”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *