La mitologia, appassiona, fa riflettere e ispira

Narrare i miti delle civilità passate non è cosa semplice, si possono raccontare come favole o storie essendo ricche di personaggi ed eventi, si deve poi passare al loro significato nel reale e nel contesto storico in cui nascono e ciò può essere divertente o difficile (non diciamo noioso) a seconda dell’oratore… per tutti noi sicuramente sono i professori delle medie ma anche divulgatori, documentaristi o giornalisti che si occupano di storia e antiche civiltà.

I miti così come le leggende avevano una funzione importante nel passato, dove scrivere un libro difficile, dove non esisteva il computer, gli smartphone, gli ebook e librerie ricche di scaffali come quelle di Mondadori o altre, la trasmissione orale di memorie e informazioni era fondamentale. Nei miti si raccontava come l’uomo era nato, come le divinità avessero creato il mondo dove si viveva, perché era importante celebrare delle funzioni e cosa succedeva se si mancavano cerimonie, gesti, preghiere e parole… in sostanza, per legge o dinamiche sociali significava, punizione, morte, esclusione sociale.

La mitologia quindi non era un insieme di semplici storie, lo sono forse per noi oggi e non tutte, pensiamo ad esempio alla Bibbia, Nuovo e Vecchio Testamento libri sacri ma definiti anche miti narrati per tradizione scritta oltre che orale. Un discorso lungo che noi affrontiamo passo dopo passo.

Mitologia e origini: i sarcerdoti avevano una responsabilità importante

La mitologia viene letta da scrittori contemporanei, fumettisti, registi, attori, creatori di videogiochi e anche di giochi da casinò online, ad esempio bookmakers come 22betcasino.it è ricco di slot machine ispirate a diversi miti del passato o internazionali, da qualche parte c’è scritto che il famoso leprechaun irlandese si può definire anche un mito.

Mitologia è la parola con cui si indica lo studio e il complesso delle credenze mitiche presenti nelle singole religioni e culture. Nel passato attraverso le trasmissioni orali, statue, quadri e a anche rappresentazioni teatrali (erano frequenti nell’Antica Roma e Grecia), si narravano l’origine del mondo, dell’uomo e di un popolo più forte rispetto agli altri anche per volere delle divinità, un modo in più per incentivare i soldati e il popolo a combattere e obbedire oltre che per la presenza di leggi severe, molto diverse dalle nostre. C’è un famoso detto, la religione è l’oppi dei popoli ma nel passato anche chi studiava scienza credeva nella religione e nei suoi miti, con la scienza si tentava di comprendere e soprattutto comunicare con imperatori, re e popolo, tavolta la figura del mistico, del sacerdote era anche una figura che ricercava per spiegare… una responsabilità da portare avanti nei migliori dei modi per non vivere terribili conseguenze o essere sfiduciati!

Le mitologie, per chi ama viaggiare è un modo di girare le culture

Potremmo davvero scrivere molte cose su questo argomento ma al momento interrompiamo per non appesantire la lettura. Vogliamo solo dirvi questo, tutti i continenti si suddividono in molteplici culture e ognuna di esse ha una o più miti e credenze narrate e trasmesse. La mitologia internazionale è insomma un modo per girare il mondo anche solo riempiendo la casa di libri, enciclopedie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.